giovedì 4 febbraio 2010

Da....."La stanza dell'orso e dell'ape"

Vi voglio presentare 2 passaggi distinti di un libro che lessi nel 2008.E' uno dei libri che mi ha lasciato qualcosa....

Ho aspettato nella grande sala d'attesa 10 minuti o forse 1 ora.Ho cercato di distrarmi guardando una rivista,un dépliant sulla prevenzione di non so che cosa,i cartelli appesi alle pareti con gli orari delle visite,i divieti di usare il cellulare e di fumare.
Avevo voglia di una sigaretta,in fondo alla borsetta ce n'era un pacchetto,ma non riuscivo a muovermi per tirarlo fuori,neanche pensarci di uscire in cortile.
Poi l'infermiera mi ha fatto finalmente accomodare.Lui era dietro la scrivania e ha alzato appena gli occhi.Forse era malaeducazione,forse indifferenza,forse l'imbarazzo di dirmi."Signora sua figlia ha un tumore maligno grande quanto una testa in sede retroperitoneale.Le organizziamo un ricovero urgente per il miglior centro oncologico infantile".
Ho pensato che era finita,che sarei rimasta senza di lei.Sono uscita.Fuori non era più Natale.


Oggi è il primo giorno d'estate.Fa freddo,piove a dirotto.
A Amy hanno dovuto inserire un altro catetere venoso per somministrarle la morfina.Soffre di allucinazioni,mi dice di vedere facce lunghe e tutte storte.Continua a grattarsi,vomita anche quel poco che beve.Nei giorni successivi è necessario darle l'ossigeno.L'ultima notte è di turno il Dott.Nutella.
Lui non sa che dentro di me lo chiamo così,probabilmente non si ricorda neppure di quel curioso consiglio che mi ha dato con tanta superficialità e tanta imperizia.Però,in questo momento è lui che le sta accanto,che continua a tarare i dosaggio di morfina,che non l'abbandona un attimo.Chissà,forse è diventato un vero dottore...
Alle 10 Amy mi chiama per l'ultima volta.Alle 13,30- anche se le tengo stretta stretta la mano- sento che se ne sta andando.
E' il 27 giugno.
Solo ieri mi aveva chiesto:"Non è che gli angeli mi fanno cadere quando vengono a prendermi?"
"Non ti preoccupare.Gli angeli non hanno mai fatto cadere nessuno".

Questi 2 quadri,favolosi e realistici,sono stati creati dalle abili mani di Paola.Oltre ad essere una brava pittrice scrive anche delle bellissime poesie...Non ci credete?Allora passate nei suoi blog e vedrete con i vostri occhi!

8 commenti:

Paola ha detto...

Ho letto i due brani e mi rendo perfettamente conto come ti abbia lasciato qualcosa questo libro.
grazie

Scarlett: ha detto...

una lacrima e' scesa involontariamente dai miei occhi,per quanto nella vita si pensa di essere pronti...,forti....,certe cose sanno spiazzarti come un fulmine all'improvviso,come uno schiaffo che ti arriva all'improvviso e avere dentro il cervello una parola che insiste sempre fino a farti impazzire...''perche' proprio a me''???
baci

Elisabetta ha detto...

Paola è davvero molto brava!!ho visto gia' un paio di lavori..baci :-* Elisabetta

fiorix ha detto...

Di sicuro questo libro ti avrà lasciato molto più che qualcosa..parole davvero commoventi che entrano dentro per non lasciarti mai più..!A volte non voglio neanche pensare a queste cose che purtroppo succedono in continuazione in ogni parte del mondo, chi le ha passate vivrà sempre con un profondo dolore in fondo al cuore, anche se si cerca sempre di far scorrere la vita come niente fosse accaduto!
un bacione, buon week end

Alexia ha detto...

Non so se questo è il posto giusto Lucia, ho un momento di ispirazione poetica e te lo voglio lasciare qui che tu lo voglia pubblicare oppure no:

"La tua Luna è
anche un pò
la mia,
guardo lei,
e vedo te."


"...Lui non fa più
parte dei miei giorni
e tu lo sai,
quindi
dolcemente
quando mi prende la
malinconia
mi porti
i suoi sorrisi
ogni volta
che alzo il mio
sguardo verso te.

Grazie dolce Luna!

✿.。.: Alexiuccia .:。✿*

gianni ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
lu ha detto...

@per Paola
una cosa è leggere il libro,un'altra è viverla.Questa bambina aveva 2 anni e 9 mesi quando hanno scoperto il tumore....é da leggere!


@per Scarlett
non potrai mai essere pronta,anche quando sai di una condanna certa,della certezza della morte....al pronto soccorso,i bambini erano sempre quelli che mi spiazzavano...


@per Elisabetta
Paola ha un talento immane,è precisa,sa cogliere ogni luce,ogni sfumatura nelle sue pennellate.


@per Fiorix
ti assicuro Fiorella,che questo libro,ti fa partecipe della tragedia di questa donna e ti fa chiedere dove abbia trovato il coraggio per andare avanti...


@per Alexia
questo è il posto giusto...qualsiasi angolo del mio blog,va bene e mi piace tanto ,come le altre cose che hai scritto..le pubblicherò..Grazie

fiorix ha detto...

Ciao lu lo posso immaginare dev' essere abbastanza toccante..la mia famiglia è stata toccata un egual modo anche se con malattia diversa quindi non leggerei mai questo libro per paura di vivere emozioni che purtroppo vivo già nelle parole di mia mamma e della famiglia..!

Comunque scusa della parentesi, come alexia questo blog è fonte di riflessione e non solo, ti fa anche aprire a cose che non avresti mai detto..!!
A presto..un bacio

Lettori fissi